sc2
sc1
sc31

Under construction

Livia Rotondi si è affermata sulla scena internazionale come violoncellista di grande eclettismo musicale.

Si è diplomata al Conservatorio “G.Verdi” di Milano con il massimo dei voti ed ha proseguito i suoi studi partecipando a numerosi corsi di perfezionamento con R. Filippini, M. Scano,

A. Meunier, S. Moses, M. Horstein e con J.L.Petit sulle tecniche contemporanee. Livia Rotondi possiede un vasto repertorio che spazia dal Settecento alla musica d’oggi, con particolare dedizione ai testi di musica da camera, passione già coltivata in età accademica frequentando i corsi di P.N. Masi, del Trio di Parma e del Trio di Trieste.

Nel ’98 ha conseguito il Diploma di Merito con borsa di studio all’Accademia Musicale Chigiana di Siena, ad Hartberg,

Pinerolo e all’Hochschule di Vienna con il Trio Altemberg.

Vincitrice di Concorsi Nazionali ed Internazionali, nel ’91 vince l’audizione di Primo Violoncello nell’Orchestre des Jeunes de la Mediterranèe con la quale effettuerà importanti tournée internazionali sia nella compagine orchestrale (Nord Africa, Israele, Francia, Italia, Turchia, Grecia) che nel gruppo da camera “Les solistes de la Mediteranèe” in diverse sedi prestigiose nelle città di Parigi,  Marsiglia, Aix en Provence e all’Arena di Arles, concerto trasmesso e registrato dalla R.T.F. francese.

Nel ’92 è idonea alle selezioni per l’Orch. Giovanile Italiana di Fiesole, per l’Orch. E.C.Y.O. e per l’Orch. Schleswig Holstein.

Collabora con l’Orchestra della Rai di Torino, l’Orchestra da Camera di Mantova e dal 2006 con l’Orchestra del Teatro alla

Scala e Filarmonica della Scala, con le quali ha effettuato numerose tournée con grandi direttori quali D.Barenboim, Z.Metha, L.Maazel, V.Gergiev, S.Bychkov, R.Chailly, D.Gatti, P.Boulez, D.Harding, G.Dudamel.

Livia Rotondi vanta innumerevoli collaborazioni come Primo Violoncello con le seguenti orchestre: Sinfonica “G.Verdi” di Milano, Stabile del Teatro “G.Donizetti” di Bergamo, I Filarmonici di Torino, I Pomeriggi Musicali e la Cantelli di Milano, la Filarmonica Italiana e l’Orchestra del Teatro Coccia di Novara.

L’artista è stata invitata ad esibirsi da prestigiose istituzioni concertistiche, all’Univeritat fur Musik und dartsellende Kunst di Vienna, a Kiev nella sede dell’orchestra Filarmonica e nelle sedi del Consolato Italiano di Parigi, Vienna e Gerusalemme.

Ha ricevuto grandi consensi di pubblico e della critica per l’attività solistica nell’esecuzione del Concerto in Sol min. di R.Schumann, del Concerto in Re magg. di Haydn, del Triplo Concerto di L.van Beethoven e del Doppio Concerto di J.Brahms.

Suona un violoncello costruito nel 1901 a Napoli da Vincenzo Sannino.

Music note icon. Sound melody pentagram and musical theme. Isolated design. Vector illustration